Mold on your sauce

6fa9ddc9-6510-4472-b945-a4f643a6f785

1. Ciao, come presenteresti la tua band ai lettori che non la conoscono?

I ‘Mold on your sauce’ sono un trio strumentale amante delle sonorità noise/post-hardcore, fortemente influenzati dalla scena americana anni 90. Sebbene lo stile musicale non sia dei più consueti, l’attitudine che vorremmo provare a trasmettere è quella di un gruppo di ventenni incazzati e nervosi, in altre parole nonostante il genere non può essere definito punk non è detto che lo spirito non sia quello.

2. Parlateci del vostro ultimo lavoro in studio.

Propaganda è un lavoro dalle ritmiche e dai suoni molto vari, privo di un rapporto solido con la classica struttura musicale strofa-ritornello. L’ ascolto richiede una particolare attenzione per cogliere le minime sfumature che il suono conferisce ad ogni brano. Di natura acida e discostante, i brani si alternano tra momenti di puro caos ad attimi di calma quasi innaturale, sempre mantenendo un’anima dissonante che è la caratteristica di tutto l’ep

3. Ci sono delle band che vi hanno influenzato in modo particolare nella vostra carriera?

Non potremmo non nominare i jesus lizard per le loro ritmiche molto violente e le atmosfere alcoliche quasi nichilistiche, ma anche un ruolo determinante va dato a gruppi quali i lightning bolt per la loro caoticità e gli slint per i loro suoni post-rock. Poi in realtà ci sono moltissimi altri gruppi che ci hanno influenzato a chi più a chi meno ma ricordo distintamente che appena iniziammo a lavorare in questo progetto ascoltavamo molta musica di quel genere.

4. Tre parole per descrivere la vostra musica.

Caotica, rabbiosa, acida.

5. Qual’è il brano del vostro repertorio che fareste ascoltare a qualcuno che non vi conosce e perché?

Credo che il sonno della ragione genera mostri sia quello più adatto ad un primo ascolto perché riteniamo sia uno dei più orecchiabili e magari capace di introdurre un ascoltatore medio all’ ambiente che propaganda offre.

6. Tre dischi da avere assolutamente.

Liar, jesus lizard

An Anthology of Dead Ends, Botch

Welcome to sky valley, kyuss

7. Consigliateci tre band italiane da ascoltare.

Ionio, ZEUS!, asino

8. Raccontateci un aneddoto divertente che vi è capitato.

Eravamo di ritorno da un mini tour in sud italia, il disco era appena uscito, eravamo carichi d’animo e ci aveva chiamato un giornalista di una webzine locale per farci una breve intervista. Mentre il chitarrista rispondeva alle domande, lungo la salerno reggio calabria mantenendo una velocità sostenuta, un cane sbuca fuori dallo sparti traffico e si mette in mezzo alla strada proprio sulla nostra corsia. Tra le varie imprecazioni del batterista alla guida, il bassista angosciato, la giornalista che chiedeva cosa stesse succedendo siamo riusciti ad evitare un disastroso incidente.

9. Progetti per il futuro?

Suonare in più posti possibili, fare più casino possibile, farci ascoltare da più persone possibili e speriamo a breve di far uscire un secondo lavoro poi insomma chi vivrà vedrà.

10. Ricordateci i vostri contatti web.

Pagina face book: mold on your sauce

Email:moldonyoursauce@gmail.com

E ci trovate anche su youtube, soundcloud e spotify!

Annunci