Girless & the Orphan

10927926_1052943704732344_727356492_n

1. Ciao, come presenteresti la tua band ai lettori che non la conoscono?

Ciao a tutti. Siamo i Girless & The Orphan da Rimini e facciamo folk punk. Siamo juventini e quindi stiamo mediamente sul cazzo a chiunque ci inviti a suonare. I nostri dischi sono e sempre saranno in download gratuito.

2. Parlateci del vostro ultimo lavoro in studio.

Il nostro ultimo disco si intitola “The Circle and The Barrel” ed è diviso in due parti (uscite separatamente sul web, la prima a giugno e la seconda ad ottobre, ed ora unite in un unico LP edito da Stop Records, To Lose La Track e Fallo Dischi), in cui emergono le nostre influenze prima in pezzi più folk e acustici, poi in momenti più veloci e puramente punk rock. Volevamo, in particolar modo nella seconda parte, fare quel tipo di disco che avremmo voluto ascoltare quando avevamo 16 anni, e pensiamo di esserci riusciti.

3. Ci sono delle band che vi hanno influenzato in modo particolare nella vostra carriera?

Parecchie band e artisti, a nome di tutti direi Get Up Kids e figure come Rocky Votolato e Chuck Ragan. Per quanto mi riguarda direi Jawbreaker, The Vandals, Hot Water Music, Lawrence Arms, Weakerthans.

4. Tre parole per descrivere la vostra musica.

Urgenza, polemica, coerenza.

5. Tre dischi da avere assolutamente.

“24 hour revenge therapy” dei Jawbreaker, “Reconstruction site” dei Weakerthans e “Makers” di Rocky Votolato i primi che mi vengono in mente. Ma potrei proseguire per ore.

6. Raccontaci un aneddoto divertente che vi è capitato.

Eravamo a suonare a Martinsicuro (TE) e abbiamo fatto amicizia con questa persona di nome Amos, che aveva evidenti problemi di alcol e droga. Una volta saputo che eravamo di Rimini ha cominciato a raccontarci dei bei tempi andati in cui a Riccione si faceva di cocaina e girava tutta la notte in decappottabile. Poi quando siamo entrati in confidenza ci ha confidato, in lacrime, che suo fratello lavorava alla Rai a Milano per 1400 euro al mese (che poi non se la passa nemmeno male). In realtà è stato più divertente di persona che raccontato.

7. Ricordateci i vostri contatti web.

Ci trovate quasi dappertutto, se andate però su girlessandtheorphan.tumblr.com trovate tutti i link esistenti, e anche le nostre date live future. Abbraccioni!

Annunci