F.O.D. – Harvest

Se doveste pensare allo scenario ideale per una colonna sonora punk rock che spazia dai Bad Religion ai Bracket, dai Green Day ai Nofx tutti viaggerebbero con la mente sulle spiagge assolate della California, mare, palme e surfisti. Risparmiereste tanti chilometri mentali con in mano un qualsiasi disco dei belga (o belgi non l’ho mai capito) F.O.D.: hanno alle spalle già due consigliatissimi album: “Ontario” e “Tricks of the trade” e come l’ultimo “Harvest” sono davvero consigliati a tutti gli amanti del punk rock melodico di stampo californiano. L’ultima fatica esce per Bird Attack Records, Effervescence Records e Funtime Records, sono 17 tracce che mixano pezzi veloci ed aggressivi ad altri più “appoggiati” e melodici, la vera differenza dai precedenti lavori è un mood più dark che viene fuori nelle liriche e nei riff belli incazzati. Chi non conosce ancora questo gruppo a prima ascolto penserebbe subito ad un altra punk rock band succube del fardello di un genere pieno di gruppi stereotipati ma è proprio qui che viene fuori il bello della band perché loro riescono a far tesoro delle loro influenze senza essere banali e il merito va alla voce incredibile del cantante Hans e alle sue melodie super catchy con ritornelli che ti si stampano nel cervello. Harvest è un disco maturo, “41” e “crew you” aprono il disco e sembra di sentire un qualsiasi disco dei Bad Religion, tirati e melodici ma con un velo di malinconia che si riscontra sopratutto nelle tracce “Last” e “So far”, si percepisce nei loro testi che il songwriter ultimamente non se la passa bene e ne esce tutta la rabbia sotto forma di sfuriata punk hardcore con “Kiss away”, secondo me la migliore dell’album. Non mancano anche situazioni più divertenti che sono uno dei marchi di fabbrica del quartetto belga, “Party at the Olm Street 10” e “Credit where credit is due” che a me ricordano tantissimo una delle band fat più sottovalutate cioè i Bracket ma anche i migliori Green day cioè quelli vecchi. Sono un fan della band e si capisce, probabilmente sono di parte ma vi assicuro che “Harvest” è il migliore disco dei F.O.D. il disco della maturità e le numerose critiche positive ed i prossimi concerti e grandi festival sono la dimostrazione del loro ottimo lavoro. Ce ne fossero band così.

Voto: 9/10

Canzone preferita: Kiss away

Recensione di Randal

Annunci