Interviste: Midrake

10700059_840393519306325_2605194407362058774_o

1. Ciao, come presenteresti la tua band ai lettori che non la conoscono?

Ciao, siamo quattro vecchiotti che suonano da anni o meno in altri gruppi tra i quali The Gamits e Dwayne, due gruppi prevalentemente americani che chiamano la Paper + Plastik casa loro. In realtà i Midrake sono 3/4 svizzeri 1/4 americani, magari qualcuno si ricorda i Masked Animals oppure The Plus Nomination. Facciamo punkrock fresco dal fegato, senza pensarci piu’ di tanto, con una certa età abbiamo imparato a fare solo quello che ci piace hehehe. Ci ispiriamo dai Ramones ai Weezer e ci mettiamo un po tutto il resto dell’ambito musicale in cui c’entrano le chitarre e le melodie belle.

2. Parlateci del vostro ultimo lavoro in studio.

Siamo stati dei veri furbi ed abbiamo prenotato dal nostro amico vecchio Luca presso lo Hate Studio a Rosà l’estate scorsa senza avere una canzone scritta. Forse nemmeno avevamo un nome per il gruppo ma eravamo decisi di metterci una deadline seria per accelerare il processo creativo. Li’ l’agosto 2014 abbiamo registrato 5 pezzi in un weekend lungo e bellissimo senza saperne veramente cosa farcene. Siccome il nostro batterista Chris (Fogal, altrimenti cantante e chitarrista nei Gamits e Dwayne) è proprietario del Black in Bluhm Music a Denver, Colorado negli Stati Uniti ed abbiamo poi registrato altri 7 pezzi li’ l’inverno scorso. Tutto sommato ne sono usciti 11 pezzi che andranno a finire sul nostro disco di debutto che esce sulla Monster Zero (Manges, Apers, DeeCracks ecc.) a fine state in vinile, CD e digitale.

3. Ci sono delle band che vi hanno influenzato in modo particolare nella vostra carriera?

I mostri sacri degli anni 60 e 70 in particolar modo per le armonie, poi oltre ai già nominati Weezer e Ramones ovviamente anche tutte le chitarre veloci e meno dagli anni 90 fino ad oggi, un bel 360 tra le varie case discografiche Lookout, Fat ecc. ma anche l’indie-rock ‘vero’ ca. anni 90.

4. Tre parole per descrivere la vostra musica.

1234 Midrake !!!

5. Qual’è il brano del vostro repertorio che fareste ascoltare a qualcuno che non vi conosce e perché?

Hmm al momento ne abbiamo pubblicato esattamente uno, tra l’altro basato su eventi veri. Ecco il video per ‘I Don’t Wanna Go To The Couple Therapy’:

https://www.youtube.com/watch?v=q1JCd7LvHDU

6. Tre dischi da avere assolutamente.

Ma tre non bastano!

7. Consigliateci tre band emergenti da ascoltare.

Uscirà a novembre il disco di debutto dei Bud Bronson and the Good Timers, un gruppo di Denver che ha Forrest dei Gamits dietro la batteria. Spaccano davvero tanto fanno una specie di rock de prendersi bene che richiamo un po i Thin Lizzy.
Ci piace molto anche il disco dei Maladroit, gruppo francese nonchè anche colleghi di etichetta. Sembra che come noi, nemmeno loro si prendino molto sul serio ed hanno qualche canzone veramente catchy. Poi abbiamo suonato assieme ai Pears questo inverno, che già non sono piu’ tanto emergenti ma che ci hanno impressionato parecchio! Aggiungerei anche i nostri amici Bombpops che avranno una bomba di disco quando finalmente uscirà.

8. Raccontateci un aneddoto divertente che vi è capitato.

Quando ci hanno chiamato a suonare assieme ai Masked Intruder un annetto fa avevamo appena suonato due concerti usciti freschi dallo studio. Chris era già tornato a Denver e la chiamata c’era all’ora di pranzo dello stesso giorno del concerto. Determinati di suonarci ugualmente abbiamo convocato il batterista di un mio gruppo vecchio che per puro culo quel weekend stava a Berna ed aveva una domenica piu’ o meno libera. Pensa che dovevamo tirare fuori nostro bassista dallo stadio! Peccato che eravamo anche in mezzo al trasloco della salaprove, quindi il pomeriggio pensato per le prove era piuttosto un trasloco.. alla fine ci sono ‘bastate’ 1.5h di prove (oh, è anche un punkrock molto semplice il nostro!) e ce la siamo cavati con mezza dignità. Hmm ora che rileggo non mi sembra divertente, ma fatecala contare ugualmente Emoticon wink

9. Progetti per il futuro?

Dal 1 al 17 ottobre partiamo per un piccolo tour europeo per presentare il disco. Il tour ci porta in Francia, Spagna e naturalmente Italia. Io e Chris non vediamo l’ora di tornare a Livorno al Surfer Joe! Poi essendo comunque vicini a tanto paesi europei speriamo di continuare a fare piccoli giri tipo weekend lunghi ecc. e per tutti noi suonare in Italia è sempre una figata, quindi ci si rivedrà anche dopo ottobre! Per l’anno prossimo ora come ora stiamo pianificando qualche tour magari anche piu’ lontanto ma ancora da definire.

10. Ricordateci i vostri contatti web.

www.facebook.com/1234midrake
www.midrake.com

Annunci