Interviste: Years and Miles

YM official

1. Ciao, come presenteresti la tua band ai lettori che non la conoscono?

Cinque ragazzi che hanno ancora la voglia di suonare basta? No? Ci siamo formati nei primi mesi del 2014 e nella stessa primavera abbiamo registrato una demo in cassetta con due canzoni per Indelirium Records, il tutto col nome di Remover. Poi il nome non ci convinceva e lo abbiamo cambiato in Years And Miles.

2. Parlateci del vostro ultimo lavoro in studio.

Durante il 2014, tra un live e l’altro, abbiamo composto una decina di canzoni che sono finite sul nostro primo disco intitolato “Luck in Life”. Lo abbiamo registrato e mixato con Marco Bonanomi all’inizio del 2015 masterizzandolo al Toxic Basement Studio. Direi che entrambi hanno fatto un super lavoro. La cover è un illustrazione del nostro amico Dario Maggiore di Thunderbeard. Ci trovate del sano punk rock, un po’ di alternative rock e qualche sporca di hardcore melodico. Doveva essere il nostro vero demo ma poi è piaciuto a No Reason Records, No Panic! Records e Disconnect Disconnect che hanno deciso di stamparlo. E’ uscito ad Ottobre in formato cd digipack ma è possibile pure scaricarlo dahttps://yearsandmilesmusic.bandcamp.com/ oltre che dai soliti noti come Spotify, Itunes etc…

3. Ci sono delle band che vi hanno influenzato in modo particolare nella vostra carriera?

Carriera è una parola fuori luogo essendoci formati meno di due anni fa. Ascolti ed influenze variano di brutto all’interno della band ma se dovessimo proprio trovare un punto d’incontro bisogna risalire al punk rock, hardcore melodico degli anni ’90.

4. Tre parole per descrivere la vostra musica.

Gran bella musica.

5. Qual’è il brano del vostro repertorio che fareste ascoltare a qualcuno che non vi conosce e perché?

Direi il primo singolo “Sick! Sick! Sick!” in quanto riassume le sonorità che caratterizzano la nostra band. Potete trovare il video al seguente link:

https://youtu.be/IdOZyEiW3ok

6. Tre dischi da avere assolutamente.

Facciamo uno a testa che già è complicato, rimanendo solo nel determinato periodo/genere dove i nostri gusti s’incontrano diremmo…

Mike: NoFX – Ribbed

Rob: Pridebowl – Where you put your trust

Marco: NUFAN – More betterness

Andrea: Propagandhi – Less talk More rock

Steve: The suicide machines – Destruction by definition

7. Consigliateci tre band italiane da ascoltare.

Preferiamo saltare la domanda, abbiamo amici in tantissime band super valide e metterne solo tre non sarebbe giusto, poi c’è sempre quello che se la mena se non lo menzioni eheh. Supportate le band italiane, andate ai concerti, comprate dischi/merch che nulla abbiamo da invidiare a nessuno.

8. Raccontateci un aneddoto divertente che vi è capitato.

Vi racconto una curiosità sul video dove al minuto 2.51 in sincrono con la canzone si spegne la luce. Sembra studiato ad arte ma in realtà Marco con un colpo di Telecaster ai fili delle luci ha di fatto bruciato l’impianto. Le riprese son finite li, per fortuna avevamo già girato qualche scena, Tommy Antonini è stato bravo a rimontarlo facendolo sembrare un effetto voluto. Ah, l’audio non è quello del disco ma un premix.

9. Progetti per il futuro?

Nel futuro prossimo faremo un tour italiano per la promozione di “Luck in Life” insieme ai soci Red Car Burns ed andremo una settimana in UK per il tour della Disconnect Records. Questa è la roba già programmata. In generale, cercheremo di fare più date possibile compatibilmente col nostro status di lavoratori e padri di famiglia. Pertanto solo live almeno fino Autunno 2016 dopodiché ci metteremo sotto per il nuovo album.

10. Ricordateci i vostri contatti web.

www.yearsandmiles.net/

www.facebook.com/yearsandmilesmusic/

Annunci